Translate

Vivere è un'arte che assomiglia più alla lotta che alla danza, perché bisogna sempre tenersi pronti e saldi contro i colpi che ci arrivano imprevisti. (Marco Aurelio)

Beato Papa Giovanni Paolo II

(La Guerra Avventura senza ritorno. Preghiera di Giovanni Paolo II.) Dio dei nostri Padri, grande e misericordioso, Signore della pace e della vita, Padre di tutti. Tu hai progetti di pace, e non di afflizione, condanni le guerre e abbatti l'orgoglio dei violenti. Tu hai inviato il tuo Figlio Gesù ad annunziare la pace ai vicini e ai lontani, a riunire gli uomini di ogni razza e di ogni stirpe in una sola famiglia. Ascolta il grido unanime dei tuoi figli, supplica accorata di tutta l'umanità: mai più la guerra, avventura senza ritorno, mai più la guerra, spirale di lutto e di violenza; minaccia per le tue creature in cielo, in terra ed in mare. In comunione con Maria, la Madre di Gesù, ancora ti supplichiamo: parla ai cuori dei responsabili delle sorti dei popoli, ferma la logica della ritorsione e della vendetta, suggerisci con il tuo Spirito soluzioni nuove, gesti generosi ed onorevoli, spazi di dialogo e di paziente attesa più fecondi delle affrettate scadenze della guerra. Concedi al nostro tempo giorni di pace. Mai più la guerra. Gesù ci insegna a pregare Ai discepoli, desiderosi di una guida concreta, Gesù insegna la formula sublime del Padre nostro, che diventerà nei secoli la preghiera tipica della comunità cristiana. In essa Gesù consegna l'essenza del suo messaggio. Chi recita in modo consapevole il Padre nostro «si compromette» col Vangelo; non può infatti non accettare le conseguenze che per la propria vita derivano dal messaggio evangelico, di cui la «preghiera del Signore» è l'espressione più autentica.

Lettori fissi

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

martedì 8 marzo 2011

Pandoro Arlecchino

Oggi giorno di carnevale e festa della donna.
Mi è venuta in mente questa soluzione per
non sprecare questo Pandoro.
Che il mese prossimo andava in scadenza.
L'ho farcito
da buona sicula
amante
della farcitura
con ricotta.
e
decorato
con panna colorata,
il mix di colori
non alquanto
casuale
è in tema con la giornata carnevalesca.
E ho ultimato la decorazione
con fragole.
Vi Saluto tutti e vi auguro una bellissima serata con i vostri
cari.
concludo con un aforisma.
Tutto ciò che è profondo
ama mascherarsi;
le cose più profonde
odiano l'immagine e la similitudine
(Friedrich Nietzsche)







6 commenti:

  1. Che bella idea!! Deve essere buonissimo!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Da tuffarcisi dentro deve essere buonissimo
    Lu

    RispondiElimina
  3. evviva! finalmente! ora si ke riesco a commentare :-D..
    ci sn dei premi per te:
    http://www.vickyart.it/arte-in-cucina/2011/04/02/la-primavera-e-i-premi/

    io preferisco il D. pittorico.. almeno c'è qualkosa di mio! molto ben fatta la cassapanca!

    RispondiElimina
  4. Grazie Vickyart
    Che premi???...Grazie!!!
    Verrò presto a ritirali.
    Un abbraccio Luisa

    RispondiElimina

Ciao... grazie per il commento

PIATTI BISCOTTO FODERATI CON LA TELA

Gnam gnam

Poesia "Sui figli" di Kahlil Gibran

video

Loading...

Amazon MP3 Clips

Loading...